Handsome – Un Giallo Netflix (recensione film 2017)

Handsome: Un Giallo Netflix è un film scritto, diretto e interpretato dall’attore comico americano Jeff Garlin.

Non mi spingerò al punto di definirlo un classico esempio di “one man show”, ma direi che questa descrizione riesce ad avvicinarsi abbastanza al bersaglio.

Si tratta, in ogni caso, di una stramba e demenziale parodia dei più convenzionali “detective movies” a stelle e strisce, con appena un tocco di aleggiante nostalgia a bilanciare la formula…

 

Handsome - Un Giallo Netflix - poster - 2017 - Jeff Garlin

 

Il Caso Dromgoole

La trama di Handsome: Un Giallo Netflix ruota intorno alla figura di un corpulento e sensibile detective della omicidi.

Handsome - Un Giallo Netflix - recensione - film - 2017 - Natasha LyonneAffiancato dall’esuberante collega Fleur Scozzari (Natasha Lyonne, Orange Is The New Black), il veterano Gene Handsome (Jeff Garlin, The Goldbergs) viene chiamato a indagare sul brutale omicidio di una baby-sitter che aveva avuto modo di incontrare soltanto di recente, la mondana e cinica Heather Dromgoole (Hailee Keanna Lautenbach, Thanks for Trying).

Dopo un’illuminante conversazione con la coinquilina della vittima, Amanda (Megan Ferguson, Altruisti si Diventa), i sospetti delle “autorità” tendono a concentrarsi sul padre della piccola Carys (Ava Acres, Crazy Ex-Girlfriend), il bellimbusto locale Lloyd Vanderwheel (Timm Sharp, Blunt Talk).

Ma l’investigatore non è del tutto convinto: anche l’egocentrico attore Talbert Bacorn (Steven Weber, iZombie) sembra in qualche modo coinvolto nella terribile tragedia, e neppure i suoi modi suadenti e affettati riescono a distogliere l’attenzione dall’istrionica e narcisista personalità del viziatissimo divo hollywoodiano.

Handsome - Un Giallo Netflix - recensione - film - 2017 - CandyNel frattempo, il povero Handsome è costretto a fare i conti con i suoi problemi personali: dal punto di vista sentimentale, infatti, la sua situazione è un autentico disastro!

L’indole romantica e nostalgica del detective lo spinge a desiderare una relazione tenera e stabile, ma il mondo sembra troppo preso a inseguire i propri impulsi primordiali, per accorgersi dei suoi sogni candidi e ingenui. Così, mentre tenta in tutti i modi di tenere a bada le deliranti avance sessuali del suo tenente (Amy Sedaris, Unbreakable Kimmy Schmidt) e di avvicinarsi all’affascinante madre di Carys, la dentista depressa e complessata Nora (Christine Woods, Flashforward), Handsome si ritrova a trascorrere le sue notti abbracciato a Candy, la splendida cagnolina danese che gli tiene compagnia nei peggiori momenti di solitudine e malinconia…

Parola d’ordine: non-sense e leggerezza

Il film di Garlin si presenta come un esperimento alquanto deludente, dal momento che riesce a mancare i suoi obiettivi con un rimarchevole grado di precisione e puntualità.

Dal punto di vista del divertimento, infatti, Handsome: Un Giallo Netflix riesce a garantire a malapena un paio di sorrisi tirati. Una sfilza di battute scontate e qualche personaggio fuori di testa non si rivelano sufficienti a riscattare una sceneggiatura fiacca e infarcita di scialbi stereotipi.

Handsome - Un Giallo Netflix - recensione - film - Amy SedarisMentre cerca disperatamente di fare il verso alle innumerevoli “crime stories” che da sempre affollano i nostri schermi, Handsome si sforza di ribaltare le più tradizionali convenzioni narrative legate a questo specifico genere letterario e cinematografico. Si comincia fin dall’antefatto, con l’aperto sbeffeggiamento di uno dei “divieti” più importanti e sacri in assoluto: attraverso un’inconsueta infrazione della cosiddetta “quarta parete”, infatti, un attore del cast si premura di spiattellare il nome dell’assassino prima ancora che il delitto in questione abbia modo di svolgersi.

Nei dieci minuti successivi, il film di Garlin riesce a giocarsi ogni singolo bruscolino di credibilità, ostentando – con tutta la gloriosa e inconsapevole naturalezza tipica dei dilettanti – i centomila difetti che affliggono regia, sceneggiatura e montaggio; per non parlare del cast, inutilmente “pompato” e tirato a lucido per l’occasione.

Handsome-Un-Giallo-Netflix-film-recensione-2017-Jeff-Garlin Una sequenza interminabile di comprimari e personaggi secondari, interpretati da altrettanti volti semi-sconosciuti provenienti dallo sterminato sotto-bosco hollywoodiano; una triste parata di attori di seconda, terza o addirittura quarta categoria, capeggiata dallo stesso Garlin e rinforzata da Natasha Lyonne, ormai sempre più ripetitiva, deprimente e a sua agio nei panni di improbabile e scatenata “panterona” dagli ormoni impazziti (se avete già visto il mediocre La Festa delle Fidanzate, è probabile che intendiate perfettamente il genere di carnevalata al quale sto alludendo).

Curioso e affatto divertente, per terminare, l’inspiegabile cameo di Kaley Cuoco (The Big Bang Theory); una comparsata che non serve a nulla, e che non contribuisce certamente a risollevare le amare sorti di questo sconclusionato e sgangherato giallo Netflix.

 

Altri Film Originali Netflix recensiti:

Sandy Wexler

David Brent – Life On The Road

Autobiografia di un finto assassino

Tramps

Tutto o Niente

Take the 10 – L’Autostrada

Deidra e Laney Rapinano un Treno

 

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. maggio 7, 2017

    […] Handsome – Un Giallo Netflix […]

  2. maggio 7, 2017

    […] Handsome – Un Giallo Netflix […]

  3. maggio 7, 2017

    […] Handsome – Un Giallo Netflix […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *