Animali Notturni (recensione film 2016)

Animali Notturni è un film thriller/noir diretto dal regista americano Tom Ford.

Gone Girl incontra True Detective in questo sofisticato, cupo e atipico dramma borghese (recente vincitore del Premio David di Donatello per il Miglior Film Straniero) interpretato da Amy Adams, Jake Gyllenhaal, Isla Fisher e Micheal Shannon

 

Animali Notturni - poster - film - 2016

 

Tony & Susan

E’ questo il titolo italiano del romanzo di Austin Wright, pubblicato nel 2011 dalla casa editrice Adelphi, che ha ispirato l’intricata sceneggiatura di Animali Notturni.

Animali Notturni - film - Amy Adams - 2016Una pellicola che vanta indubbiamente una trama ricca e complessa – anzi, una doppia trama dalle innumerevoli suggestioni e sfumature.

La protagonista, Susan (Amy Adams, Arrival), è una donna di mezza età appartenente alla classe privilegiata americana.

Facoltosa, raffinata e ben voluta, la nostra irreprensibile matrona sta segretamente attraversando un grave momento di crisi, sia dal punto di vista professionale che personale. Il lavoro presso la sua rinomata galleria d’arte, infatti, non riesce più a darle le soddisfazioni di un tempo, mentre il matrimonio con il piacente e distante Hutton (Armie Hammer, Mine) sta lentamente naufragando verso la deriva.

Un bel giorno, tuttavia, Susan riceve un inaspettato pacchetto, corredato da un biglietto firmato dal suo ex marito, Tony (Jake Gyllenhaal, Okja). Per quasi vent’anni l’uomo non aveva più dato sue notizie, accontentandosi di rifugiarsi dietro una solida muraglia fatta di silenzio, rassegnazione e sconfitta.

Eppure, i toni della missiva appena recapitata a casa di Susan non sembrano affatto collerici, risentiti o amareggiati; anzi…

Animali Notturni - film - Jake Gyllenhaal - 2016Continuando a leggere il biglietto, la donna scopre che il primo romanzo di Tony (autore frustrato ed estremamente vulnerabile alle critiche altrui, ai tempi della loro tormentata love story…) è stato finalmente scelto per la pubblicazione da un prestigioso editore.

La busta contiene, per l’appunto, la prima bozza del fatidico manoscritto: un adrenalinico e spietato thriller on the road intitolato Animali Notturni.

Spinta dal senso di colpa e dalla curiosità, Susan comincia quindi a divorare le pagine del romanzo, un’opera dal timbro spiccatamente macabro e violento…

Love is a monster

La “messa in scena” del romanzo di Tony rappresenta, a mio avviso, la parte più efficace, sconvolgente ed emotivamente vibrante di Animali Notturni.

Eppure, ritengo che seguire la storia della tremenda aggressione ai danni di Laura Hastings (Isla Fisher, Visions) e sua figlia India (Ellie Bamber, PPZ: Pride and Prejudice and Zombies), senza cercare di tener conto dei drammatici precedenti coniugali di Tony e Susan, significherebbe compromettere i tre quarti dell’effettivo significato (e valore) del film.

Animali Notturni - film - Micheal Shannon - Karl Glusman - 2016E’ un po’ come assistere all’equivalente cinematografico di una matrioska, la tradizionale bambola russa, in un certo senso: come se il film di Tom Ford contenesse al suo interno due differenti lungometraggi, due archi narrativi soltanto apparentemente paralleli e svincolati fra loro…

In realtà, vi assicuro che nessuna delle due “parti” potrebbe ragionevolmente ambire a stare in piedi, se non potesse contare sul costante supporto dell’altra.

Da qualsiasi punto di vista si scelga di osservare la questione, infatti, Animali Notturni rappresenta un’intrigante, disincantata e dolente parabola sul matrimonio, nonché sul potere (tutt’altro che salvifico…) dell’arte, unico ponte di collegamento sospeso fra due realtà ormai totalmente incapaci di dialogare: l’insipida realtà quotidiana di Susan, moglie insoddisfatta, cinica e logorata dal rimpianto, e la catartica, inquietante e brutale prospettiva allegorica del “romantico” e autodistruttivo artista Tony.

Magica Amy

Accettando di calarsi negli indimenticabili panni del tenace investigatore texano Bobby Andes, Micheal Shannon (Complete Unknown) è riuscito a portare a casa, quest’anno, una meritata nomination al Premio Oscar per il Miglior Attore Non Protagonista.

Animali Notturni - film - Amy AdamsDa un punto di vista personale, sono convinta che la titanica interpretazione di Amy Adams avrebbe meritato un riconoscimento di portata altrettanto significativa, se non addirittura maggiore. Stiamo parlando di un’attrice dal potenziale artistico pressoché illimitato, badate bene, sottovalutata dalla critica e ingiustamente snobbata dal grande pubblico; un’istrionica artista in grado di interpretare qualsiasi ruolo in qualsiasi momento, nonché di plasmare il corpo e modulare la voce a seconda delle esigenze narrative più diversificate, e tutto con il massimo grado di affidabilità, disinvoltura e naturalezza.

Animali Notturni rappresenta, in fondo, soltanto un’ennesima “tacca” sulla sua cintura di eclatanti e impareggiabili successi.

Eppure, resto della mia opinione: la prova delicata, straziante e intensa della Adams avrebbe indubbiamente meritato un po’ più di considerazione da parte della critica internazionale.

Un salto nel buio

Animali Notturni - Jena Malone - film - 2016La dettagliata analisi sociale, al tempo stesso lucida e impietosa, portata avanti dal film di Ford riesce senz’altro a beneficiare della suggestiva fotografia, delle cupe scenografie e delle agghiaccianti “riprese in stile Aronofsky”, che nel corso della visione ci inducono a dubitare costantemente di ciò che sentiamo e vediamo.

Da un punto di vista estetico/formale, Animali Notturni rappresenta, insomma, un serrato e originale thriller psicologico; un tortuoso viaggio nei meandri della psiche e dei rapporti umani, uno spettacolo dissacrante e allucinato che non mancherà (nonostante l’amletico e -tutto considerato – un po’ inconsistente finale…) di riportarvi alla memoria celebri titoli dall’impatto emotivo pressoché garantito, come Il Cigno Nero o L’Amore Bugiardo.

 

Se ti è piaciuto Animali Notturni, potresti considerare l’idea di guardare anche:

The Handmaiden (2016)

The Neon Demon (2016)

Big Little Lies – Piccole Grandi Bugie

 

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. aprile 10, 2017

    […] tratta di un “piccolo” film a basso budget, interpretato da Isla Fisher (Animali notturni), Jim Parsons (The Big Bang Theory) e Eva Longoria (Desperate […]

  2. aprile 10, 2017

    […] cosa cerca di ottenere da Tom (Michael Shannon, Animali Notturni), l’uomo che sembra in grado di riconoscerla contro ogni […]

  3. aprile 10, 2017

    […] strani comportamenti in presenza della sua inquilina, mentre la truccatrice Ruby (Jena Malone, Animali Notturni) viene sorpresa in più occasioni a fissare la ragazza con lo stesso sguardo ardente e languido di […]

  4. aprile 20, 2017

    […] oltre un anno, il suo unico compagno di ventura sarà l’androide Arthur (Michael Sheen, Animali Notturni) un barista sintetico dalle capacità empatiche alquanto […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *