Sound! Euphonium – Stagioni 1/2 (recensione anime)

Nel mondo degli anime non sono pochi i titoli incentrati sul mondo della musica, di cui molti anche parecchio famosi e amati, come Love Live! o K-on!. In pochi, però, trattano l’argomento in modo professionale. Nel 2015 esce la prima stagione di un anime particolare, tratto da una serie di romanzi a opera di Ayano Takeda, che sprizza amore per la musica da tutti i pori, ovvero Sound! Euphonium (Hibike! Euphonium). Questa serie è riuscita ad armonizzare perfettamente lo stile di un classico slice of life scolastico con una visione professionale del campo musicale.

Crunchyroll

Sound! Euphonium 2 cover

Kumiko e l’eufonio

Kumiko è appena approdata nelle scuole superiori, precisamente nel liceo Kitauji. Alle medie aveva suonato l’eufonio nell’orchestra e partecipato a dei concorsi importanti, senza però vincere, ma arrivata al liceo pensa di smettere definitivamente con la musica.

Le sue due nuove amicizie, però, Hazuki e Midori, la convincono in un modo o nell’altro a entrare nell’orchestra del Kitauji. Dato il numero ridotto di eufoni presenti già nell’orchestra, a Kumiko tocca suonare di nuovo questo strumento poco conosciuto.

Viene a sSound! Euphonium - 1coprire che nell’orchestra non tira un’aria molto leggera, e che ci sono delle strane situazioni fra i vari membri che vanno avanti dall’anno passato. Per fortuna i ragazzi sembrano da mettere da parte le divergenze, però, quando scoprono che il nuovo insegnante, il professor Taki, è un tipo davvero in gamba, nonché molto severo. Grazie a lui, puntano ai tornei nazionali, sebbene l’anno precedente non siano stati in grado di partecipare nemmeno al torneo di qualificazione.

In questo contesto, Kumiko si ritroverà a fare i conti con i diversi litigi fra i componenti della banda, oltre che ad avere svariati problemi con una sua vecchia compagna di classe con cui aveva avuto una brutta discussione alla fine delle medie, Reina. In tutto questo la star della scena rimane sempre la musica e la passione che spinge i ragazzi a suonare.

L’orchestra del Kitauji

In Sound! Euphonium i personaggi sono veramente tanti e, mentre molti vengono visti nel dettaglio nel corso della prima serie, nella seconda ne vengono accantonati alcuni per poterne mostrare di altri. Nonostante questo, alcuni componenti dell’orchestra rimangono comunque nell’anonimato, ma è normale che sia così, dopotutto si tratta di più di quaranta ragazzi.

Kumiko è la protagonista assoluta ed è sempre al centro della scena. Una pigrona e una ficcanaso (sono innumerevoli le volte in cui si ritroverà a origliare delle conversazioni altrui), riesce a essere un personaggio originale, a suo modo, nonché uno dei meglio riusciti. Nonostante la storia sembri girare tutto intorno a lei, in realtà spesso non è altro che una spettatrice delle varie vicende della banda e, anche se vorrebbe tanto fare qualcosa per aiutare a risolvere la situazione, spesso non può far altro che stare a guardare. Inoltre, non è un personaggio statico, anzi subisce una maturazione notevole nel corso delle due stagioni, soprattutto negli ultimi episodi.

Minor spazio e attenzione l’hanno ricevuta le sue due nuove amiche. Sia Hazuki che Midori non hanno mai molta rilevanza, soprattutto la seconda, e vengono praticamente accantonate già dalla seconda serie.Sound! Euphonium - 2 Tutto il contrario si può dire di Reina, compagna di classe delle medie di Kumiko. Un personaggio strano e atipico, con atteggiamenti da sbruffona e contemporaneamente da timidona. Ricopre un ruolo importantissimo in entrambe le stagioni, e il rapporto che costruisce con Kumiko è forte e d’impatto (e anche abbastanza ambiguo).

Altro personaggio degno di nota di Sound! Euphonium è Asuka, a cui viene dedicato parecchio spazio solo nella Sound! Euphonium - 3seconda serie. La più matura delle banda, riesce sempre a capire le persone e i loro problemi con uno sguardo, e tutti la considerano quasi perfetta, speciale. In realtà non è altro che una ragazza normale, che nasconde i propri problemi dietro un sorriso e una battuta sempre pronta, abituata a combattere da sola le proprie battaglie. Francamente, è stata il mio personaggio preferito dell’intero anime.

Poco riuscito invece mi è sembrato Shuici, amico d’infanzia di Kumiko, innamorato palesemente di lei. Sembra quasi messo lì tanto per dare un interesse amoroso alla protagonista, fallendo miseramente, tra l’altro, dal momento che neanche lei lo considera più di tanto.

Come ho già detto, Sound! Euphonium è pieno di personaggi e nominarli tutti sarebbe impossibile, eppure riesce a creare delle relazioni fra quasi ognuno di loro decisamente credibili e ben costruite.

La banda e la musica classica

Sound! Euphonium - 4Trattando delle vicende di una banda, Sound! Euphonium ha una colonna sonora di stampo molto orchestrale. A partire dalla opening, una canzone allegra accompagnata da strumenti classici e tipici delle orchestre. In realtà non ricordo nessun brano in particolare, a parte quelli suonati dai protagonisti stessi, ma accompagnavano bene ogni scena ed erano molto gradevoli.

Le animazioni sono ottime, ogni singolo movimento delle mani mentre suonano il loro strumento è perfetto e sincronizzato. Si vede che hanno avuto una cura particolare per questi dettagli.

Per quanto riguarda le tematiche, Sound! Euphonium non si discosta molto da quelli che sono i classici temi di questo tipo di anime. Si pone parecchia enfasi sulla passione per la musica e per il proprio strumento, ma parla anche dei normali problemi adolescenziali, come amicizie, litigi e prime cotte. Non si tratta di nessun tema originale, tuttavia ognuno è trattato con una credibilità e una serietà tali da rendere il tutto più profondo di quanto possa sembrare a una prima occhiata.

Se ti è piaciuto Sound! Euphonium, potresti considerare l’idea di guardare anche:

Love Live! Sunshine!!

Love Live! School Idol Project

Wake Up, Girls!

Magic of Stella

Free!

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. marzo 9, 2017

    […] si perdano molti riferimenti. Mentre, a chiunque cerchi qualcos’altro di simile, direi che “Sound! Euphonium”, disponibile su Crunchyroll, possa essere una visione adatta. Si tratta sempre di un anime […]

  2. aprile 9, 2017

    […] Solo che, nell’anime diretto da Yasuhiro Takemoto e prodotto da Kyoto Animation (Clannad, K-on! e Sound! Euphonium) alcuni draghi cercano di superare i pregiudizi contro gli esseri umani e si mescolano fra loro. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *