Coin Heist – Colpo alla Zecca (recensione film 2017)

Se i tempi del liceo vi mancano da impazzire, e il solo pensiero della vostra vecchia scuola basta a farvi scendere una lacrimuccia… direi che il teen-movie Coin Heist – Colpo alla Zecca, la nuova produzione originale targata Netflix, potrebbe essere il film che fa per voi!

 

Coin Heist - film - Netflix - poster

 

I Fantastici 4: la trama di Coin Heist

La sceneggiatura di Coin Heist si basa su un romanzo YA pubblicato dalla scrittrice americana Elisa Ludwig. Un’autrice le cui opere si rivolgono esclusivamente a un pubblico di giovanissimi, per lo più di sesso femminile, e possibilmente affezionati alla serie tv Pretty Little Liars sopra ogni cosa.

Coin Heist - film - Netflix - Sasha PieterseNon dubito che la Ludwig sarà stata molto felice di vedere Sasha Pieterse, una delle protagoniste del popolare show in questione, calarsi nei panni di uno dei personaggi principali del film.

La regista Emily Hagins ha infatti deciso di arruolare l’attrice per interpretare il ruolo di Dakota, una giovane e problematica teenager con il pallino per l’organizzazione e la gestione delle risorse scolastiche.

Dopo uno scandalo locale, la ragazza decide di unirsi a una “banda” formata dai compagni Alice (Alexis G. Zall, già intravista nel cast di Ouija: L’origine del male), Benny (Jay Walker) e Jason (Alex Saxon) per mettere a segno un’improbabile rapina presso la Zecca di Stato e salvare la scuola da un infausto destino.

Un’impresa basata sulla visione di una sfilza di film di rapine, e sulle straordinarie capacità informatiche della piccola hacker Alice. Un compito rischioso e perennemente minacciato dall’occhio vigile del ficcanaso insegnante Rankin (Michael Cyril Creighton, Il caso Spotlight), che tuttavia permetterà ai giovani protagonisti di arrivare a conoscersi meglio, sviluppando dei forti legami con chi, per un motivo o per l’altro, non avrebbero mai creduto di poter avere così tanto in comune…

Uno stile un po’ retrò

Negli anni ’90 o giù di lì, si giravano e distribuivano molti più film per ragazzi – incentrati sui tipici problemi legati a quella specifica fascia d’età – simili a Coin Heist.

Coin Heist - film - Netflix - Saxon e Zall - 2017Oggigiorno, la funzione di queste pellicole sembra essere stata ereditata e portata avanti dalla valanga inarrestabile di libri giovanilistici che affolla le nostre librerie. Sarà perché i teenagers del mondo hanno cominciato a disertare le sale, non appena le loro connessioni internet si sono rivelate abbastanza stabili e affidabili.

Ormai gli unici generi per ragazzi ammessi al cinema sono il fantasy, l’horror, e il distopico di stampo più “fracassone”.

Sarà per questo motivo che, guardando il film di Emily Hagins, ho avuto l’impressione di assistere a un nostalgico e controcorrente tentativo di riportare in auge un filone “scolastico” adolescenziale che, nella realtà dei fatti, ormai sembra trovare sfogo esclusivamente attraverso le commedie demenziali.

Coin Heist, dal canto suo, non è infarcito di battute particolarmente esaltanti o pepate. Lo scopo principale del film non è quello di strappare una risata, del resto. Ma non si tratta neppure di un dramma, nel senso canonico del termine, ne’ (come in parte speravo…) di un’eccentrica parodia in versione teen di film “importanti” come Ocean’s Eleven o Point Break.

Lo considero, piuttosto, un onesto prodotto di intrattenimento pensato per la televisione.

Il consiglio del dottore

Ricordate quelle mattine di taaaaanti anni fa, quando vi svegliavate col raffreddore e qualche decimo di febbre, e magari vostra madre acconsentiva di buon grado a farvi saltare la scuola?

Coin Heist - film - Netfix - 2017 - Pieterse - Walker - Saxon - ZallNon avevamo l’adsl in casa, allora; io, quantomeno, non ce l’avevo di sicuro. Cosa restava da fare, se non spaparanzarsi davanti alla tv e spararsi un filmetto scacciapensieri, divertente ma non troppo, non palesemente superficiale né scontato, ma neppure troppo pressante o impegnativo?

Ecco, Coin Heist si sarebbe rivelato la visione perfetta per un’occasione del genere!

L’intruglio contiene un po’ d’azione, un pizzico di romanticismo, un paio di momenti spiritosi, qualche sentito spunto di riflessione sui confusi problemi dei giovani, un’incalzante colonna sonora a base di percussioni… quanto occorre per distrare la mente dalle fitte di un’emicrania martellante, insomma, o dai crampi allo stomaco che vi tormentano mentre ve ne state lì distesi sotto le lenzuola.

Niente di più, niente di meno.

L’effetto non sarà lo stesso, si capisce, se avete già compiuto ventun anni.

In quel caso, il consiglio del dottore è di volgere l’attenzione verso titoli autenticamente spassosi come il recente L’ASSO nella Manica, o il sempreverde Mean Girls.

 

Altri Film Originali Netflix recensiti:

Tramps

Clinical

Barry

Imperial Dreams

David Brent: Life on the Road

La Festa delle Fidanzate

Spectral

Divines

Autobiografia di un finto assassino

Take the 10 – L’Autostrada

Sono la bella creatura che vive in questa casa

La Battaglia di Jadotville

Mercy

 

Lascia un commento

Potrebbero interessarti anche...

14 Risposte

  1. gennaio 7, 2017

    […] Coin Heist […]

  2. gennaio 7, 2017

    […] Coin Heist […]

  3. gennaio 7, 2017

    […] Coin Heist […]

  4. gennaio 7, 2017

    […] Coin Heist […]

  5. gennaio 14, 2017

    […] Coin Heist – Colpo alla Zecca […]

  6. gennaio 14, 2017

    […] Coin Heist […]

  7. gennaio 14, 2017

    […] Coin Heist […]

  8. gennaio 17, 2017

    […] Coin Heist – Colpo alla Zecca […]

  9. gennaio 21, 2017

    […] Coin Heist […]

  10. gennaio 25, 2017

    […] Coin Heist – Colpo alla Zecca […]

  11. febbraio 25, 2017

    […] Coin Heist […]

  12. marzo 1, 2017

    […] Coin Heist – Colpo alla Zecca […]

  13. marzo 11, 2017

    […] Coin Heist […]

  14. marzo 19, 2017

    […] lo scatenato Coin Heist – Colpo alla Zecca, Netflix torna a proporci un altro teen movie a base di truffe, eventi scolastici, imbrogli, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *